IMPRESE: INTESA SICINDUSTRIA-BNL PER SUPPORTARE LE PMI IN NORD AFRICA

giovedì 5 ottobre 2017

Stampa IMPRESE: INTESA SICINDUSTRIA-BNL PER SUPPORTARE LE PMI IN NORD AFRICA Scarica in formato PDF IMPRESE: INTESA SICINDUSTRIA-BNL PER SUPPORTARE LE PMI IN NORD AFRICA

Creare nuove forme di collaborazione e rinvigorire i rapporti commerciali già esistenti tra Sicilia e Nord Africa, in vari settori: dall'agroalimentare al turismo, dall'artigianato ai trasporti, dalla meccatronica alla formazione. Di questo si è discusso oggi, a Palermo, presso la sede di Sicindustria, in via A. Volta, in occasione del workshop Nord Africa, organizzato da Sicindustria, partner di Enterprise Europe Network, e Bnl (Gruppo Bnp Paribas), in collaborazione con Sace e Simest (gruppo Cassa Depositi e Prestiti). Una mattinata di lavori conclusa con la firma di un protocollo d’intesa tra Sicindustria e Bnl che punta proprio a sviluppare i servizi a disposizione delle imprese siciliane impegnate in processi di internazionalizzazione.
“Il Nord Africa – ha commentato il presidente di Sicindustria, Giuseppe Catanzaro – è una opportunità per le nostre imprese, come testimoniano le richieste di know how provenienti da regioni quali Tunisia, Algeria, Marocco o Egitto. Paesi come questi rappresentano uno sbocco di mercato importante che dobbiamo valorizzare”.
“Da tanti anni – ha aggiunto Nino Salerno, delegato di Sicindustria per l’internazionalizzazione – la nostra Associazione, grazie anche alla collaborazione con Een, lavora per avvicinare le due sponde del Mediterraneo. Ci sono sempre più imprese siciliane che lavorano con il Nord Africa e non mi riferisco a forme di delocalizzazione ma a nuove forme di collaborazione. Ed è su questo che bisogna spingere”.
“Bnl – ha affermato Gennaro Allaria, direttore regionale Corporate Sud di BNL – ha una tradizione storica nell’attività di supporto alle imprese nei processi di internazionalizzazione. In particolare nel Nord Africa offriamo una presenza capillare in tutta l’area del Maghreb e questo rappresenta senz’altro una garanzia per gli imprenditori che intendono avviare un percorso di collaborazione con questi Paesi”.
 


« Indietro